La pietra e la polvere

da Il legno e la luce di V. Garbujo

La parola

In quel tempo, uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariòta, andò dai capi dei sacerdoti e disse: «Quanto volete darmi perché io ve lo consegni?». E quelli gli fissarono trenta monete d’argento. Da quel momento cercava l’occasione propizia per consegnare Gesù.

Matteo 26, 14-15

ascolta la poesia

Eccedenza d’amore!

In lontananza,  nel silenzio della notte

si percepisce appena il tintinnio delle monete.

Quale ingrato compito dovete assolvere, 

voi, metallo di scambio

tra avidità e vita, tra follia e amore. 

Tutto è graziosamente pronto.

La sala superiore è pronta.

Il pane e il vino, pronti.

Gesù è pronto

così gli apostoli 

e Giuda, 

pronti.

In quella stanza, abbraccio d’amore,  si compiono i giorni del parto!

L’umanità  che Lui porta nel grembo

sta per nascere  

così le doglie del parto

cominciano a far sentire il lamento. 

Sono forse io, Signore? 

– sussurrano – 

Sono forse io!

Sono forse io, Signore?

Sono forse io!  Signore? 

– Al tuo petto – 

Signore chi ti tradisce?

Il tintinnio delle monete si fa tonante negl’inferi

del tradimento.

In quell’istante, in quel preciso momento

il tuo corpo fu di legno, di brace ardente, 

accesa per stupore.

Con il fuoco sigilli il pane e il vino 

in una eccedenza d’amore!

Il marmo è infranto da martelli di ferro, 

polvere d’argento scivola via 

a ogni tintinnio a dichiarare al mondo

che nemmeno il metallo voleva, 

nemmeno l’asina voleva 

e forse nemmeno il Padre

voleva.

Ma tutto divenne necessario

 in un’eccedenza d’amore.

Una risposta a "La pietra e la polvere"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: